Dalla Val di Cembra alla Val di Anterselva

Oltrepassando ben dodici passi dolomitici e le loro rispettive vallate

Curve e curve...tante curve e cime maestose con pascoli verdi e acque limpide

dei torrenti alpini che attraversano e baciano quei bei paesini tipici

fatti di case di legno coi loro balconi adornati da stupendi vasi di fiori.

Questo e tanto altro hanno visto i nostri occhi in due giornate fantastiche

trascorse in compagnia di nove persone col cuore che batte al ritmo del motore

delle nostre moto

4 e 5 Luglio 2014 alle cinque di mattina parte un nuovo...sogno, il sogno dei Zampa.

Passo Lavazé - Passo Costalunga - Passo Nigra - Passo Pennes

Passo Eores - Passo delle Erbe - Passo Tre Croci - Passo Giau

Passo Staulanza - Passo Duran - Passo Cereda - Passo Brocon

Val di Cembra - Val di Fiemme - Val di Tires - Val Sarentino

Val d'Isarco - Val di Funes - Val Badia - Val Pusteria - Val di Anterselva

Val di Landro - Val di Zoldo e altre ancora.

 

(indietro) (Gallery)  (Home)

Il lago Carezza fra il passo Lavazé e Costalunga

Arrivo sul Passo Nigra

il fiume Isarco e sopra il viadotto dell'autostrada del Brennero alle porte di Bolzano prima di imboccare la val Sarentino

e il passo Pennes, dopo aver passato il centro di Bolzano.

il Castello di Roncolo

Arrivo sul Passo Pennes

Le due Turbinose....

Discesa verso Vipiteno nella val d'Isarco in direzione Bressanone

Alle porte di Bressanone

Oltrepassato Bressanone si sale per la Val di Funes per raggiungere il Passo di Eores e il Passo delle Erbe

Arrivo sul Passo delle Erbe

Arrivo all'Hotel Post ad Anterselva di Mezzo in Val di Anterselva

Paolo felice in tutto relax, dopo ore di cavalcate sui passi e giů per le vallate,

stracolme di curve...quelle che a noi piacciono tanto!

Pure Camillo sembra felice...o forse é stanco!?

Camera con vista...

Il Zampa col pluviometro...attivo...

L'arrivo di Barbieri che finalmente si aggiunge al gruppo...da qui in poi se ne sentiranno e vedranno delle belle!!

Sabato 5 Luglio, arrivo sul passo Giau, dopo aver passato Misurina e le tre cime di Lavaredo e preso per il Passo Tre Croci

per ridiscendere verso Cortina d'Ampezzo

( purtroppo il tempo non é stato clemente e non abbiamo potuto godere dello spettacolo che esse regalano

alla vista degli occhi dei viaggiatori), ma fortunatamente ci siamo rifatti da li in poi!!

Arrivo sul Passo Staulanza...sotto l'occhio vigile del monte Pelmo

Raffa sempre vigile e molto attenta (e bella)

Ora si punta verso il passo Duran e poi il Cereda, per entrare nella valle del Primiero e risalire per il Passo Brocon

l'ultimo dei passi che affronteremo prima di riprendere la strada di casa, ma per finire in bellezza scenderemo

per la strada che da Castel Tesino porta a Grigno e sbuca in Val Sugana, appiccicata alla ripida roccia

in un susseguirsi di tornanti a filo di strapiombi mozzafiato.

Arrivo sul Passo Duran

E ora via verso il Passo Cereda

Come al solito i dovuti ringraziamenti a chi ha partecipato al giro:

Raffa - Zampa - Camillo - Massimo (il Pignattone volante) - Bario - Paolo - Tasso - Barbieri e naturalmente io...Monaccio

The End

(indietro) (Gallery)  (Home)