13 Settembre 2014

Ai Zampa viene in mente un'idea meravigliosa

Fare i mitici quattro passi (diventati poi sei)

(indietro) (Gallery)  (Home)

6e30 di Sabato mattina partenza da Renazzo, la temperatura non delle migliori (ma d'altronde stata tutta un'estate strana,

diciamo che in sostanza non mai stato veramente estate) ma i Zampa (tremano ma non mollano)

mettono le imbottiture termiche e partono.

Alcuni hanno voluto intitolarlo come L'ORINA DAY (perch col freddo eravamo sempre a fare pip)

Comunque un'ultima cosa va detta....i panorami che ha regalato questa giornata sono indimenticabili.

Pure le tante curve che abbiamo fatto!! (pure la pancia e il nostro appetito stato accontentato, ma questa tutta un'altra storia)

Arriva il mitico Penna Bianca con il suo R1200R nuovo fiammante, reduce da un fantastico raid in terra Spagnola

Camillo carico come mai, alla prima sosta Da Trenti locale tipico e ben conosciuto dai motociclisti appena sopra Bassano

Anche Carlo carico

Tasso...ride

Testa e Paolo

Quella bandiera appesa alla moto del Tasso mi dice che non pi di puro sangue Renazzese

Arrivo a S. Martino di Castrozza...con un fred da can!!

Arrivo sul Passo Rolle, un fred da can...da pi! un qualcuno corso ad acquistare delle felpe e dei sotto guanti

Arrivo sul Passo Pordoi...qui finalmente riappare il sole e la temperatura si fa pi accettabile

Giacomo con telecamera...o forse una pistola laser!?

Arriva Carlo sul Passo e visto che lui non si accontenta mai, si fatto il Sella prima di noi, mentre eravamo sul Pordoi ad aspettarlo.

Arrivo sul Passo Falzarego...la pappa sempre pi vicina

Camillo e i suoi...giochini...

Mo v...quello sono io!!

Abbiamo deciso, si va di la

Maial sa son carag!

Arrivo sul Passo Valparola, dove ci attende un panorama mozzafiato e finalmente la pappa.

Consumata nell'omonimo Rifugio Valparola, dove siamo stati ben accolti e coccolati.

E senza ombra di dubbio abbiamo mangiato divinamente bene...solo le fette di torte erano un po' scarse

(erano grandi come pietre da fornace...che libidine) ma perch noi mangiamo mangiamo e non caliamo mai!!

Sul Passo Valparola non manca niente, c' pure il laghetto.

La mia Tardona, col mio casco replica Valentino (anche lui datato come il suo padrone e la moto)

Il caso vuole che fosse da tempo che non lo mettevo...e il caso a voluto che Valentino

Nella Domenica del 14 Settembra 2014 (cio il giorno dopo del nostro giro) vincesse il gran premio della moto GP a Misano

Quando vedo questi paesaggi io mi commuovo

E' ora di dire sul serio...e il Zampa lo sa!!

Il Tasso come prima cosa vorrebbe partire con i dolci

Dalla fame il Zampa ingoia di tutto...anche le candele

Che posto incantevole...sotto tutti i punti di vista

Anche quando vedo questi paesaggi mi commuovo....

La simpatica Signora che ci ha ospitato e servito a tavola

Bisogna ammettere che ha un sorriso stupendo

Ed eccoli...

Alla fine c' chi uscito dal ristorante cos, roba da far paura ai bambini

Dopo queste due fotto scattate dal Zampa, abbiamo ripreso le moto e dopo essere scesi a La Villa, abbiamo affrontato

il Passo Gardena e poi il Sella (non documentati) e ridiscesi a Canazei in Val di Fassa per la via del ritorno.

Tenendo cos fede ai propositi della partenza.

Arrivo all'ingresso dell'autostrada a Ora...e Paolo non felice di fare da ora in avanti solo strada diritta

e dimostra tutto il suo disappunto.

The End

Alla fine sono stati all'incirca 700km di pura libidine

Come al solito un grazie a tutti i partecipanti, Zampa - Paolo - Giacomo - Ilario - Camillo - Carlo - Tasso - Testoni e io (Monaccio)

Tutto bene ci che finisce bene e l'ultimo chiude la porta...con la speranza di riaprirla per nuove avventure e nuovi giorni di viaggio

in compagnia dei Zampa e della passione che ci accomuna.

(indietro) (Gallery)  (Home)