Fluelapass e Passo Rombo (Timmelsjoch)

22/23 Agosto 2015

(indietro) (Gallery)  (Home)

Uscendo dall'Italia a Glorenza (bellissimo borgo con le mura di cinta a racchiuderla e proteggerla come una perla)

ci addentriamo nel canton Grigioni (Svizzera) per affrontare, dopo il passo Fuorn,  il Fluelapass.

Ridiscesi da vallate e scenari stupendi, ripartiamo dirigendoci verso Il Tirolo (Austria) per rientrare in Italia passando per Solden

e il bellissimo Timmelsjoch ovvero il passo Rombo, che ci ha catapultati nella val Passiria.

Il pernottamento era a San Leonardo di Passiria, tipico paesino montano che si trova al bivio

per la salita al passo Giovo che abbiamo affrontato il giorno seguente al pernottamento.

La nebbia delle nuvole che circondavano le cime del passo Giovo ci ha impedito di vedere le fantastiche visuali che offre,

così purtroppo (girato Vipiteno) anche quelle del passo Pennes.

Ridiscesi dalla val Sarentino ed entrati in città a Bolzano, abbiamo imboccato la strada dei vini che porta al passo Mendola.

Qui abbiamo pranzato e assaporato per un pochino i fasti e le bellezze di un'epoca ormai andata e precisamente quella

dei primi del 1900, quando re Francesco Giuseppe e la principessa Sissi d'Austria con le loro carrozze,

salivano per la stupenda strada che porta al passo e alloggiavano in uno dei più sontuosi alberghi lì costruiti.

Sul passo Mendola sale anche una delle funicolari più ripide d'Europa.

Poi con un leggero pizzico di dispiacere giunge l'ora del ritorno e attraversato Fondo nella val di Non e arrivati a Trento,

le moto prendono la strada di casa con sopra i loro cavalieri  e con in tasca un pizzico di mondo in più.

Condiviso come sempre in compagnia e allegria.

Quindi un grazie a tutti: Zampa, Vane, Camillo, Alberto, Tony, Massimo, Barbieri, Giacomo (alcune foto sono anche sue)

Paolo, Raffa e anch'io Monaccio.

 

La partenza é fissata alle ore 4e30 da Pippo a XII Morelli

Prima sosta per colazione naturalmente anche con paste calde.....

Tony accarezza la sua bambina

Alberto é già molto eccitato

Il fiume Adige

Inizia l'avvicinamento dalla val Venosta per Glorenza

Sosta benza

Il borgo di Glorenza

Paolo alle prese coi cavalieri medioevali

Le mura perimetrali

Eccoci alla dogana fra Italia e Svizzera

Assomiglia ad un orso che abbiamo in compagnia....

siamo riusciti a superare anche un ciclista

Fluelapass

Dopo la magnazza si riparte, direzione Austria

I canoisti

I motociclisti

Alberto (dietro a Paolo) piega anche con la testa...super carico!!

Tirolo - Austria

I tipici campanili a cipolla

Imboccata la strada 186 che porta a Solden e il mitico passo Rombo in austriaco Timmesjoch

Inizia la salita al passo Rombo...con pedaggio caro purtroppo (12 euro per le moto)

Le mucche ci guardano stupite...che abbiano capito che siamo dei Zampa!?

Passo Rombo

Panorami infiniti e siamo appena rientrati in Italia e da qui si scende in val Passiria

Fuori dal tunnel la val Passiria

Arrivo a San Leonardo e all'albergo Felseneck che ci ospiterà per il pernottamento

Devo ammetterlo...dopo oltre 600km di strada, fra i quali la maggior parte di montagna, la stanchezza aveva preso un pochino

il sopravvento (e il mio volto non lo nasconde), ma la gioia di essere arrivati al meritato riposo con tutta la compagnia dei Zampa

Ha un sapore unico!!

Raffa si prepara per i fasti della cena

Vane se la ride...

Abbiamo rischiato di mangiare anche il centro tavola (solo perché c'era il sale li vicino)

Domenica 23 Agosto si riparte per l'avvicinamento a casa, ma senza prima aver valicato il passo Giovo, il Pennes e per ultimo

ma non meno bello il passo della Mendola.

Arrivo al passo Giovo fra la nebbia delle nuvole

Lord Fener...con la nebbia tipica Inglese si trova a suo agio

Scesi in periferia di Vipiteno, sosta benza e poi via per il Passo Pennes

Io e Vane quando non c'é il Zampa siamo una coppia perfetta

Massimo il suo secondo marito...va anche oltre

Ora si sale per il Pennes, ma purtroppo ripagati con la stessa moneta

La nebbia, il vento e i sei gradi del passo ci hanno convinto ad andare a prendere qualche cosa di caldo da mettere nello stomaco

Tony aveva acceso i fendi nebbia

Pure la mosca ha goduto della mia cioccolata in tazza

Dal freddo c'é chi fa pipì col casco in testa

Ora si scende per la val Sarentino per raggiungere la città di Bolzano

Il castello Roncolo

Arrivo a Bolzano

Usciti dalla citta si imbocca la strada dei vini e per il passo Mendola

Camillo si spoglia....

Il palazzo dove nei primi anni del 1900 alloggiava re Francesco Giuseppe d'Austria e la principessa Sissi

La prossima naked do Massimo

siamo qui

Aria di pappa

...e dai pur!

Il gioco delle coppie

Camillo sembra triste ma in verità se le mangiata tutta

Anche Giacomo...ma almeno lui sorride

E' ora di scendere a valle e arrivati a Fondo nella val di Non, proseguirà il nostro cammino verso casa,

mettendo la parola fine ad un giro fantastico.

The End

(indietro) (Gallery)  (Home)